lunedì 16 ottobre 2017

Feticismi Supremi/3: a fine novembre il nuovo cambio di grafica per Repubblica.

Mudd, ce la faremo a sopravvivere?


Sarà in edicola verso fine novembre la Repubblica completamente rinnovata nella grafica e nei contenuti che il direttore Mario Calabresi ha presentato ai vertici di Gedi a luglio per avere il loro ok. Oltre ad ottenere la disponibilità di fare gli investimenti necessari, anche se in un’ottica sempre risparmiosa, Calabresi ha avuto il via libera per rafforzare il vertice del giornale visto la complessita’ della riforma che prevede anche novità sul fronte digitale.

La prima mossa e’ stata di spostare a Repubblica un giornalista di tenuta e temperamento come Tommaso Cerno, direttore dell’Espresso, che condivide felicemente da un anno la distribuzione con il quotidiano con cui esce allegato alla domenica esce. Oltre a Cerno, che assumerà la condirezione del quotidiano dal 25 ottobre, dall’Espresso dovrebbe arrivare a Repubblica Marco Da Milano, come inviato di politica settore che dovrebbe essere potenziato con il ritorno in campo di Claudio Tito, oggi capo redattore centrale.
E chi sara’ il direttore dell’Espresso? L’ad Monica Mondardini pensa a un nome di peso del gruppo. Un tipo alla Vittorio Zucconi, che però non e’ disponibile perche’ non vuole lasciare gli Usa per rimanere con i suoi nipotini. Una nota di Gedi fa sapere che il Consiglio di Amministrazione si riunirà il prossimo 25 ottobre per la nomina.

Feticismi Supremi: Tommaso Cerno nuovo condirettore di Repubblica? La direzione dell'Espresso a Massimo Giannini?

Tutte cose che sostiene l'informatissimo Dagospia.


Feticismi Supremi: un Venerdì da non perdere.


Feticismi del lunedì: gli esordi degli stagisti e le infografiche non firmate.


In prima ampio spazio al voto shock in Austria. La berlinese Tonia Mastrobuoni inviata a Vienna.

Sorpresa: Raffaella Scuderi inviata a Nairobi, Kenia, ci racconta l'autobomba che ha fatto 240 morti a Mogadiscio, Somalia.


Apertura sfoglio, tre pagine, sul voto austriaco. Poi l'Atlante Politico di Ilvo Diamanti.

A pagina 10 curiosa infografica ovviamente non firmata.



A pagina 19 salutiamo il ritorno in Nazionale di Clemente Pistilli.

Mentre si tratta di un esordio per lo stagista Claudio Cucciatti (pag.23, foto dal suo profilo Linkedin).




È morta la mamma di Silvia Rottura. La abbracciamo fortissimo.




Altra bella infografica non firmata a pag.25.



Spettacoli: da leggere assolutamente l'intervista di Silvia Bizio a Woody Allen.

Sport: mentre Gianni Mura torna a fare Il Punto della situazione, Currò e Sorrentino si dividono il derby della Madonnina. Crosetti si deve accontentare della rubrica L'Altro Calcio.

Ettore Livini è a Los Angeles per l'inizio del torneo NBA.

sabato 14 ottobre 2017

Feticismi (veloci) del sabato: il bestemmione oscurato di Beppe Grillo.


Oggi tocca a Gustavo Zagrebelsky spiegarci le giornate convulse del Parlamento italiano.

Ed eccolo lì, il Renzi, al Forum di Largo Fochetti con Marione, Folli e Cresto-Dina. Feticismo.


In Nazionale, dopo palpabile assenza, si rivede Nostra Signora dei Gioielli, Lavinia Rivara.

Conchita Sannino è andata a Ravello al matrimonio della sorella di Francesca Pascale.

Sotto la bestemmia online di Beppe Grillo e la straordinaria vignetta di ellekappa.



La berlinese Tonia Mastrobuoni è a Vienna da dove ci racconterà tutto del voto austriaco.

Ernesto Assante celebra i 40 anni dall'uscita di Heroes di David Bowie.

venerdì 13 ottobre 2017

Feticismi del venerdì: e puntuale come sempre ecco Super8, il nuovo inserto del venerdì.


In prima titolone a tutta pagina sul passaggio alla Camera della nuova legge elettorale. Il commento è del politologo Michele Ainis.

Spiccano anche la vignetta di Altan, come sempre condivisibile, e l'ampio spazio dato al Super8, il puntuale nuovo inserto del venerdì.


Lo sfoglio apre con 5 pagine, e non sono poche, di Cacciucco Politico in salsa Rosatellum.

A pag.8 l'economista Roberto Petrini inviato a Washington al Peterson Institute dove Mario Draghi ha partecipato ad un congresso.

Omero Ciai, già a Barcellona per noti motivi, ci racconta l'uscita di scenda del Fundadòr. Tranquilli, non si tratta di Scalfari, ma di Juan Luis Cebrián, storico fondatore de El País, che lascia la poltrona di presidente del gruppo editoriale Prisa.


Paolo Berizzi si occupa della (Forza) Nuova marcia su Roma.

A pag.23 bella infografica, ovviamente non firmata, sull'uragano Ophelia che punta l'Europa.


Chiudiamo con una nota del nostro Frank:

Dopo la recensione-marketta di ieri in prima, oggi l'ospitata a "Circo Massimo di "prezzemolino" Saviano (che sto trovando da un po' di tempo irritante).
Tutto molto eccessivo. A chi o  cosa serve? Ad accattivarsi nuove simpatie da parte del tribuno Saviano?

giovedì 12 ottobre 2017

Feticismi del giovedì: il necrologio più lungo del mondo.

Subito una nota in arrivo dall'attento Frank: "Ieri, nella sezione partenopea di repubblica.it, due errori in due righe: non male come record".

Caro Frank, che sia un omaggio ad Aldo Biscardi?





















Poi, una tabella con dei segnali incoraggianti sulla vendita dei giornali.




E adesso la roba dal cartaceo (sotto la prima pagina).



Prima pagina in cui spicca la testimonianza di Loris Bertocco, protagonista di un suicidio assistito in Svizzera.

E poi, nel fogliettone, la recensione-marketta di Massimo Giannini del nuovo libro di Roberto Saviano Bacio feroce.

E mentre il Rosatellum impazza, oggi sono solo tre le paginate di Cacciucco Politico.

L'inviato a Barcellona Omero Ciai intervista la scrittrice catalana, ma unionista, Alicia Giménez Bartlett.

L'amerikano Federico Rampini è andato a Bellaire, Ohio, dove grazie a Trump le miniere di carbone stanno avendo una seconda giovinezza.


Paginata sullo scandalo Weinstein. La firmano lo zio Vittorio Zucconi e la manhattaniana Anna Lombardi.

Mandiamo un forte abbraccio a Fabrizio Danieli che ha perso il papà Roberto.

E oggi viene pubblicato un necrologio che, con tutta probabilità, si aggiudica il record mondiale di lunghezza.


Prosegue il tour della Sardegna del nordista Paolo Berizzi, oggi regolarmente con due zeta.

In apertura di Cultura, da non perdere la bella intervista di Raffaella DecSantis allo scrittore francese Emmanuel Carrère.


Niente male anche quella di Silvia Bizio al magnifico ottantenne Dustin Hoffman.

E negli Spettacoli torna il mitico Giacomo Pellicciotti.

Nello Sport bel pezzo di Crosetti sui cinquant'anni della morte del grande Gigi Meroni.

Osservatorio Errori Fotografici. Con pronta rettifica.

Ieri sera tardi abbiamo ricevuto la segnalazione da parte del nostro collaboratore genovese Sergio T. dell'errore nella pubblicazione della foto del Cardinal Bagnasco. Al suo posto, infatti, figurava il volto del Cardinal Bertone.

Pronta, infatti, la rettifica odierna di Repubblica.


mercoledì 11 ottobre 2017

Feticismi del mercoledì.

In prima pesante editoriale dell'ex Diretùr Ezio Mauro contro il governo Gentiloni che ha imposto il voto di fiducia sulla legge elettorale.

UN COLPO DI MANO titola il fondo.


Lo sfoglio apre con 4 pagine di Cacciucco Politico, ma oggi sono giustificate visto cos'è successo a Montecitorio.

Curiosità dalla Catalogna: in prima pagina gli inviati a Barcellona sembrerebbero essere due, Ciai e Oppes. Ma poi dentro Oppes firma da Madrid. 



Cortocircuito a parte, oggi ritroviamo Omero Ciai che quindi non è tornato a Roma. Mentre Oppes ha lasciato la Catalogna per Madrid.

In tutto questo, ellekappa sforna una eloquente vignetta delle sue.


A pag.10 ritroviamo il collaboratore pugliese Vittorio Ricapito, che non si affacciava in Nazionale sa parecchio tempo e il cui esordio risale all'agosto del 2014.

La manhattaniana Anna Lombardi raccoglie l'amara confessione di Asia Argento che dichiara di essere stata molestata dal suo produttore vent'anni fa.

Viaggetto per il torinese Paolo Griseri inviato ad Aosta per una vicenda di tangenti.

Oggi tornano anche Silvia Dipinto e Andrea Selva.

Filippo Brunamonti è andato al concerto di Bruce Springsteen a New York. Invidia.

Nessun feticismo particolare dallo Sport.

martedì 10 ottobre 2017

Feticismi del martedì: Paula Simonetti non finirà mai di sorprenderci.

Partiamo con una breve lettera che ci ha inviato il republicone Luigi Del Bello a proposito di questo post in cui lo menzionavamo:
Grazie mille per la citazione! Piccolo particolare però (assolutamente insignificante per il sottoscritto!): l'esordio in cronaca nazionale risale al '91 (ahimé). E su Salute Repubblica sono presente dall'apertura dell'inserto, 23 anni fa.
E infine: sono riuscito a imitare Diamanti?!
Un caro saluto, bn lavoro,
giuseppe del bello
Ringraziamo GDB che, tra l'altro, per una simpatica coincidenza, ritroviamo a pag. 20.
  
Pubblichiamo un curioso necrologio apparso ieri sul Corrierone.


Grazie all'attento Occam, il nostro album delle figurine si arricchisce di una new entry: la mitica Elvira Naselli.


E adesso la roba dal cartaceo.

Tornano in prima, in un colpo solo, Il puntista Stefano Folli e l'ex vice-Diretùr Massimo Giannini.

E a proposito del Punto di Folli, qualcuno ha notato che all'ultimo paragrafo si dice il contrario di quanto c'è scritto nel titolo di apertura del giornale?



La trattativa Ilva apre lo sfoglio.

Giuseppe Baldessarro inviato a Ferrara per la vicenda del fratello del killer di Marsiglia.

Oggi il Cacciucco Politico si palesa solo a pagina 9.

Paolo Berizzi (e non Berizi come erroneamente riportato dal redattore distratto) inviato a Bauladu, Oristano per "il sogno di 11 indipendentisti catalani".

Referendum catalano: Alessandro Oppes è rientrato a Madrid, curiosamente da "inviato".


Omero Ciai oggi non firma da Barcellona. Sarà rientrato a Roma?

Torna in Nazionale il milanese Flavio Bini, dopo l'esordio del luglio scorso.

E oggi torna anche Massimo Lugli. E noi pipierrini godiamo.

Le infografiche di Paula Simonetti non finiranno mai di sorprenderci.



Massimo Bucchi oggi è in Black Edition.



Straordinario il fotoreportage odierno di R2 con le foto danneggiate dalla recente alluvione di Livorno. Testi di Michele Smargiassi, foto di Daniele Dainelli.



Paolo Griseri firma il coccodrillino di Luigi Bobbio, figlio di Norberto. Rip.




Roberto Nepoti firma invece il coccodrillo del grande attore francese Jean Rochefort. Rip.

Sport: Francesco Saverio Intorcia non è andato in Albania con la Nazionale. E così Enrico Currò si è dovuto smazzare pure le pagelle.

Feticismo Supremo: ellekappa in Long Edition.


Osservatorio Errori Gravissimi.

Oggi il redattordistratto ha erroneamente scritto Berizi anziché Berizzi.

L'errore è catalogato tra quelli gravissimi proprio perchè relativo al nome di un republicone. E chi ci conosce sa che questi sono errori che non tolleriamo.

lunedì 9 ottobre 2017

Auguri al grande Gianni Mura.

Che oggi compie 72 anni.


Feticismi del lunedì: Tornano. Le. Mappe. Di. Ilvo. Diamanti.

Il Fundadòr non è mai sazio: dopo l'omelia domenicale, il predicozzo del lunedì.

Tornano. Le. Mappe. Di. Ilvo. Diamanti. (Sui 10 anni del Pd).

Anche oggi lo sfoglio apre col Cacciucco Politico. E con gli straordinari di Annalisa Cuzzocrea.

Si era preso solo una pausa Omero Ciai, che oggi torna a scrivere dalla Catalunya. Insieme all'iberico Alessandro Oppes. Con un bel commento di Mario Vargas Llosa.

Un necrologio sul grande Aldo Biscardi.


Una bella intervista dell'intellettuale Antonello Guerrera a Salman Rushdie apre la Cultura di oggi.

E poi due paginate dal messale del già citato Don Eugenio.

Negli Spettacoli curioso trovare la manhattaniana Anna Lombardi, sui ritorno di Dynasty.

Niente campionato quindi Lunedì Sport apre con la nuova disfatta della Ferrari. Ce la racconta l'inviato a Suzuka Marco Mensurati.

Enrico Currò è già a Scutari dove stasera si gioca Albania-Italia per le qualificazioni mondiali. È probabile che stasera lo raggiunga Francesco Saverio Intorcia.

Nel suo articolo sulla crisi calcistica in Olanda, Emanuele Gamba definisce Van Bommel un fenomeno e poco dopo un medianaccio.



Dipo&Bartez, alias Antonio Dipollina e Stefano Bartezzaghi, firmano la paginata col coccodrillo di Aldo Biscardi. Con un'intervista di Matteo Pinci a José Altafini.

Come già anticipato qui, Repubblica si aggiudica l'Oscar del giornalismo online con lo speciale multimediale Francesco Totti re di Roma, realizzato dal Visual Lab di Largo Fochetti.

Bella paginata sul libro Bruno Giordano Una vita sulle montagne russe di Giancarlo Governi. In pagina viene pubblicata la prefazione al libro dello scrittore Edoardo Albinati.

Feticismo Supremo: "Anais is back", il ritorno di Mamma Anais.

Salutiamo con gioia il ritorno al lavoro della parigina Anais Ginori dopo la bellissima esperienza della maternità.

I suoi amici grafici hanno scelto proprio una foto in cui si vede Anais al lavoro.

E l'incipit "Back to" non poteva essere più azzeccato.

E buon rientro in Italia, quindi, per il suo sostituto Pietro Del Re.


Feticismi arretrati domenicali.

Mura e Bolognini uno dopo l'altro sull'ultimo Venerdì. Applausi. Doppi.

Feticismi/Narcisismi: ieri mattina in Home Page troneggiava la notizia che lo speciale di Repubblica.it su Francesco Totti ha vinto l'Oscar del giornalismo web.



Chiudiamo con questo messaggio curioso relativo a un simpatico equivoco sul Corrierone di ieri:

Ciao Pazzo,

a prima vista ho pensato che questa Mercedes fosse un'avversaria ispanica della Vanessa Ferrari ginnasta, ma forse soltanto io.

Buon lavoro, Enrico